Il Metodo

La Metodologia della Scuola della “Fondazione Valerio Marchitelli Onlus” risponde alla Mission di Valerio Marchitelli ed è un’originale formula che ben coniuga la concezione dell’epistemologica genetica di Jean Piaget e il principio della Modificabilità Cognitiva  Strumentale,  MCS, di Reuven Feuerstein.

La Musica usata per favorire la formazione, lo sviluppo cognitivo, il benessere e la riabilitazione.

La programmazione seguirà il ritmo fisiologico e psicologico del bambino promuovendo gradualmente l’abbattimento dello scarto di livello che separa il bambino dal livello standard nel quale dovrebbe trovarsi.

Destinatari:
Studenti dell’infanzia, primaria, secondaria I° Grado e Liceo Musicale.

Finalità:

  • Abbattere il Gap che genera frustrazione e disistima.
  • Aumentare le possibilità di successo.
  • Incrementare la fiducia nelle capacità “scolastiche”.
  • Stabilizzare la sfera emotiva.
  • Potenziare lo sviluppo cognitivo.
  • Favorire l’acquisizione di un buon metodo di studio, attraverso le metodologie e gli strumenti MCS.
  • Seguire la formazione  culturale e relazionale dello studente con le metodologie e gli strumenti MCS.
  • La valutazione iniziale, intermedia e finale, adotta l’LPAD (Valutazione dinamica della propensione ad apprendere e del potenziale di apprendimento).
  • Adozione della Musicoterapia per favorire lo sviluppo cognitivo e umano dell’individuo.

Obiettivi:

Rilevare:

  • la posizione d’ingresso,
  • abilità e competenze acquisite,
  • anamnesi pregressa dell’esperienza scolastica,
  • valutazione della eventuale tipologia dei disagi
  • aumentare i tempi dell’attenzione
  • incrementare la concentrazione

Approntare il Piano operativo che terrà conto:

  • del programma di recupero individuale
  • degli obiettivi specifici dell’Unità Didattica
  • nuovi concetti e vocabolario
  • mappa cognitiva rispetto al contenuto e rispetto alla modalità
  • operazioni mentali
  • funzioni cognitive
  • livello di efficacia
  • strategie
  • relazione fra l’Unità Didattica di lavoro e le altre Unità precedenti e da svolgere.
  • particolarità.

Tempi:

  • I tempi sono scanditi dai progressi dei discenti. Non c’è confronto fra i frequentanti della scuola se non quando il gruppo sarà divenuto omogeneo.
  • La legalizzazione degli studi avverrà solo quando i bambini, divenuti ragazzi, e avranno conseguito risultati equiparabili a quelli dei coetanei della scuola pubblica.
  • In altri termini in questo modo si concede al soggetto tutto il tempo di cui ha bisogno per maturare e solo quando sarà in grado di affrontare gli studi nella scuola pubblica sarà ammesso a sostenere l’esame di Stato per il conseguimento della licenza di Scuola media superiore di I^  grado.
  • I genitori preoccupati di vedere il proprio figlio arrancare e caricarsi di insuccessi troveranno presso la Scuola “Valerio Marchitelli” l’ambiente più idoneo a veder crescere il loro bambino in modo sereno, pur affrontando una mole di lavoro in più quale sono gli strumenti della Modificabilità Cognitiva Strumentale.

Rendimento e valutazione del profitto
In linea di principio, bambini differentemente dotati nella sfera intellettuale, sociale, emozionale e motoria vengono istruiti nella stessa classe.
Non sono inoltre previsti rallentamenti nel percorso scolastico.
Sino alla II media, non vengono date valutazioni di fine anno ma una pagella con il profilo dell’alunno-studente che ne rispecchi il metodo di studio e il carattere che lo contraddistingue e stimola a continuare ad applicarsi nello studio.
In 3^ Media gli studenti ritenuti idonei verranno ammessi all’ esame di Stato per il conseguimento della licenza Media di 1^ Grado.

Gli Orari:
Dalle 7:00 – 8:00 fino alle 16:00-18:00 in totale full immersion nelle attività costruttive in un ambiente privo di distrazioni, degli strumenti elettronici, dei cellulari ecc

L’anno scolastico va dal 1^ settembre al 30 giugno per realizzare al meglio la compensazione.  I  locali sono termo-condizionati.

Cinque le misure di tempo quotidiano che alternano e si integrano:

  • Il tempo-studio
  • da tempo-arte,
  • tempo-musica,
  • tempo-moto.
  • Tempo-ristoro e riposo

Le attività saranno scandite dai tempi di attenzione, di resistenza alla fatica e dal grado di difficoltà richiesto del lavoro degli alunni-studenti.